Davide Mariani è il nuovo Direttore del Museo Stazione dell’Arte di Ulassai

Durante l’ultima riunione del CdA della Fondazione Stazione dell’Arte, tenutasi a Ulassai nella serata di lunedì 3 dicembre 2018, è stata ufficializzata la nomina del nuovo Direttore del Museo dedicato a Maria Lai. Davide Mariani, classe 1985, Storico dell’Arte con all’attivo numerose mostre curate in spazi pubblici e privati, l’ultima quella in corso a Sassari presso l’ex convento del Carmelo e dedicata proprio all’arte pubblica di Maria Lai, è da ieri il nuovo Direttore dell’Istituzione nata nel 2006 in seguito a una donazione da parte dell’artista di oltre 150 opere confluite in quella che rappresenta la sua più importante collezione pubblica.
Con alle spalle un Dottorato di Ricerca in Storia dell’Arte Contemporanea e specializzato in Pratiche Curatoriali, Davide Mariani è un esperto conoscitore dell’opera di Maria Lai, di cui ha studiato il lavoro e il profilo umano, come testimonia la grande mostra Maria Lai. Art in Public Space che, per la prima volta in profondità, mette in luce un aspetto dell’artista fino a questo momento rimasto nell’ombra, contribuendo così alla rilettura critica del suo percorso.

“Da Presidente della Fondazione Stazione dell’Arte – osserva Gian Luigi Serra, sindaco di Ulassai – sono felice di comunicare la nomina della direzione artistica del Museo, avvenuta all’unanimità, in un momento in cui la figura di Maria Lai acquisisce prestigio crescente sulla scena artistica internazionale. Sono tante le sfide all’orizzonte, numerosi i progetti in cantiere, dalla collaborazione col MAXXI di Roma, che l’anno prossimo dedicherà a Maria Lai una grande mostra, alla candidatura del Museo a Cielo Aperto tra i Luoghi del Cuore del Fai, dalle iniziative legate al centenario della nascita dell’artista a una rinnovata programmazione espositiva. La Stazione dell’Arte necessitava di una figura dallo sguardo allargato rispetto alle dinamiche che alimentano la società contemporanea senza però trascurare il rafforzamento del legame tra museo e comunità”.

Si apre dunque una nuova stagione per il Museo Stazione dell’Arte di Ulassai, all’insegna di un’azione di rinnovamento che punta a promuovere ulteriormente l’opera di Maria Lai e il suo lascito immateriale fatto di rapporti umani, condivisione e partecipazione.

“L’intento di Maria Lai era, infatti, quello di avvicinare l’arte alla gente, - sottolinea il neo direttore Davide Mariani-, e seguendo questo spirito si darà ampio rilievo al rapporto con il pubblico già a partire dalla prossima mostra che inaugurerà a Ulassai il 19 dicembre. Maria Lai. Sguardo Opera Pensiero, questo il titolo scelto per la mostra e tratto dalla Tesi dell’artista per il conferimento della laurea honoris causa nel 2004, vuole restituire il senso profondo del suo “saper fare” attraverso un itinerario capace di dare risalto alle strategie comunicative messe in atto da Maria Lai per abbattere quegli steccati invisibili che spesso dividono la società contemporanea dall’arte visiva.
Questa è solo la prima di una lunga serie di iniziative - continua Mariani - che intendiamo realizzare affinché il Museo possa rafforzare il suo ruolo di centro propulsore di cultura diventando un luogo di riconoscimento e affezione per la comunità locale e regionale e allo stesso tempo uno spazio culturale apprezzato a livello nazionale e internazionale.”